I clienti di Pulse pensano che bisogna sostenere anche quelli che erano fuori

0
48
ORLANDO, FLORIDA - JUNE 21: A view of the Pulse Nightclub sign on June 21, 2016 in Orlando, Florida. Orlando community continues to mourn deadly mass shooting at gay club. The Orlando community continues to mourn the June 12 shooting at the Pulse nightclub in what is being called the worst mass shooting in American history, Omar Mir Seddique Mateen killed 49 people at the popular gay nightclub early last Sunday. Fifty-three people were wounded in the attack which authorities and community leaders are still trying to come to terms with. (Photo by Gerardo Mora/Getty Images)

Il fondo OneOrlando ha raccolto quasi $ 30 milioni per le vittime della strage dello scorso giugno, ma avrà pagato solo a coloro che in quel momento erano all’interno dell’edificio. Ma coloro che erano fuori durante la sparatoria sono arrabbiati che non hanno ricevuto nessuna compensazione. Hanno scritto un reclamo al sindaco della città.

“Anche se è Impossibile valutare precisamente o adeguatamente il grado di traumi o stress di ogni individuo a causa del massacro, penso che possiamo tutti concordare sul fatto che essere a 10 passi dalla porta dell’edificio, dopo aver trascorso diverse ore in compagnia di 49 persone che ora sono morte, È TRAUMATICO,” David Jourdenais ha scritto in un’e-mail. Ma il portavoce del sindaco ha risposto che gli standard di compensazioni non sarebbero riconsiderate.

LEAVE A REPLY

Login with: 
Please enter your comment!
Please enter your name here