L’ex direttrice sportiva lesbica pensa che l’università l’abbia discriminata

0
56

Un’ex direttrice sportiva dell’università pensa che il suo ex capo l’abbia discriminata come una donna gay. Jane Meyer era la direttore sportiva associata presso l’Università di Iowa e sta partecipando al processo contro la scuola dopo aver lasciato il suo lavoro un anno fa. Parecchi allenatori stanno per testimoniare al processo, che è previsto di durare fino a tre settimane, e gli avvocati sostengono che è poco probabile che all’ultimo momento accada un accordo. I giurati dovranno determinare se Meyer ha sofferto dalla discriminazione al lavoro a causa della sua sessualità o il suo sesso, dopo aver lamentato che gli altri allenatori femminili erano discriminati. Il tribunale esaminerà anche se lei veniva pagata di meno rispetto agli allenatori maschi. Indipendentemente dal risultato, gli accademici hanno detto che il processo avrebbe avuto un grande impatto sulla “moralità e la cultura del dipartimento atletico”. La corte potrà esaminare gli eventi passati attraverso le testimonianze risalenti al 2014, quando il direttore sportivo Gary Barta ha licenziato il collega di Meyer e allenatore di hockey su prato Tracey Griesbaum a causa delle lamentele del suo atteggiamento verso alcuni giocatori. Il licenziamento ha portato alla condanna da giocatori e tifosi, e Griesbaum ha sostenuto che era stata trattata più severamente dei colleghi maschi e ha promesso di intraprendere le azioni legali.

LEAVE A REPLY

Login with: 
Please enter your comment!
Please enter your name here