La Corte degli Stati Uniti ha promulgato illegale la discriminazione delle persone LGBT nel sul posto di lavoro

0
57

La decisione della Corte d’appello federale di estendere l’area della legge sui diritti civili è stata la prima del genere.

La Corte federale degli Stati Uniti ha promulgato che le persone gay, lesbiche e transgender sono protette dalla legge sui diritti civili che vieta la discriminazione sul posto di lavoro.

La decisione della Corte d’appello circoscrizionale a Chicago, approvata con 8 voti a favore e 3 voti contro, è la prima tale decisione presa dalla Corte d’appello federale, scrive VOA.

La decisione della Corte è stata la risposta ad una querela presentata da un’insegnante di college pubblico dell’Indiana, Kimberly Hively. Lei aveva accusato il collegio che non le aveva dato l’opportunità di lavorare a tempo pieno, perché lei è una lesbica.

LEAVE A REPLY

Login with: 
Please enter your comment!
Please enter your name here