Al sopravvissuto all’Olocausto, imprigionato per essere gay, è stata negata la compensazione

0
68
BERLIN, GERMANY - NOVEMBER 09: German Chancellor Angela Merkel arrives to give a statement to the media following the victory by U.S. Republican candidate Donald Trump in U.S. presidential elections on November 9, 2016 in Berlin, Germany. Merkel reiterated the global responsibility that comes with the role of a U.S. president and offered to work with Trump on a basis of traditional, liberal democratic values. (Photo by Sean Gallup/Getty Images)

Il governo tedesco ha negato la compensazione a 99enne Wolfgang Lauinger. Nel 1950, Lauinger fu costretto a trascorrere almeno cinque mesi in prigione, essendo stato arrestato per esser gay. I nazisti torturarono e giustiziarono le persone gay nel modo più crudele possibile. Il Paragrafo 175 fece parte del Codice penale della Germania fino al 1994, e ai sensi di esso. gli atti sessuali tra 2 uomini furono illegali. Quest’anno, decenni dopo che la maggior parte delle vittime era stata arrestata e imprigionata, la Germania ha annunciato che avrebbe provveduto le compensazioni agli uomini. Ma Lauinger è stato incredibilmente dimenticato, quando lui ha presentato un reclamo, poco dopo che il governo aveva approvato la legge. “Ho riso, quando ho ricevuto il rifiuto”, ha detto Lauinger, cui padre ebreo fu mandato al campo di concentramento di Buchenwald, costringendo suo figlio a fuggire in Germania, “Il senso della cosa è meraviglioso, ma la legge non è una vera e propria riabilitazione del popolo, che aveva sofferto dal sistema. Ora ho 99 anni. Ho considerato la legge come un modo per fare ammenda. E ho fatto la domanda come qualsiasi altro buon cittadino di questo paese. Ma la legge è stata resa una farsa. Qual è la differenza per una persona normale, se sei in prigione per cinque mesi, se sei liberato o dichiarato non colpevole?” chiede l’uomo. Secondo il Buzzfeed, è stata approvata solo la metà delle richieste per compensazione.

LEAVE A REPLY

Login with: 
Please enter your comment!
Please enter your name here