Più di 2000 persone sono pronte a festeggiare il Pride nella città natale di Mike Pence

0
48

Erin Bailey, il 18enne studente di scuola superiore da Columbus, Indiana, ha organizzato il Columbus Pride festival nel tentativo di dimostrare che questa città è molto di più della città natale del vice presidente omofobico e che il fatto che Pence era nato a Columbus non significa che tutta Columbus debba condividere il suo punto di vista anti-LGBT. Più di 2.000 persone hanno partecipato al Columbus Pride festival – circa il 5 percento della popolazione della città, inondando le strade con le bandiere arcobaleno in nome dell’amore. Il signor Pence non era presente lì personalmente, ma c’era il suo sosia. Il sosia, il cui vero nome è Glen Pannell, ha posato per le foto con molti residenti di Columbus durante la raccolta di donazioni per il LGBT Indiana Youth Group – raccogliendo un totale di $658 per aiutare i giovani ragazzi queer. L’evento ha inoltre incluso le performance dei locali artisti drag e le bancarelle della comunità, mentre gli attivisti manifestavano a sostegno della parità. All’inizio, Bailey pianificava l’evento come un progetto di classe e ha inizialmente chiesto l’autorizzazione per un piccolo evento su una strada della città. Però, l’evento è cresciuto grazie al sostegno della comunità locale. Alla fine si è esteso so due isolati della città.

LEAVE A REPLY

Login with: 
Please enter your comment!
Please enter your name here