La richiesta di vietare agli alunni trans di usare i bagni della scuola è respinta dalla corte

0
44

La causa è stata intentata contro il Distretto scolastico di Boyertown Area in Pennsylvania, nel tentativo di contestare la politica trans-inclusiva, avviata presso la scuola qualche tempo prima. Lo studio legale anti-LGBT Alliance Defending Freedom ha difeso due studenti che avevano sostenuto che la politica trans-inclusiva violava i loro diritti per la privacy. Tuttavia, la giuria non è stata d’accordo con tale opinione. Nella loro decisione hanno dichiarato: “Non c’è niente d’inappropriato che gli studenti transgender utilizzano i servizi igienici e spogliatoi che corrispondono alla loro identità di genere, secondo l’avviata politica BASH, e noi rifiutiamo il tentativo dei ricorrenti di sostenere il contrario. La presenza degli studenti transgender in questi spazi non viola il diritto costituzionale di privacy, come la presenza degli studenti cisgender in quegli spazi”. Hanno anche aggiunto che la politica è stata lanciata per la tutela della privacy, non per violarla — le persone trans non volevano violare diritti altrui, tutto quello che volevano era quello di sentirsi al sicuro e trattate con rispetto. ADF ha già lanciato l’appello.

LEAVE A REPLY

Login with: 
Please enter your comment!
Please enter your name here